Cambiamento: una certezza da accogliere

01

Cambiamento (n. 2 ore)

02

Perdita & Opportunità (n. 2 ore)

Il PerCorso “Cambiamento, una certezza da accogliere” si sviluppa in due moduli nei quali vengono affrontate tematiche che caratterizzano continuamente la nostra vita: cambiamento, perdita e opportunità. Comprendere il loro significato ci può permettere di vivere una vita piena senza farci frenare da pensieri negativi ed emozioni come la paura.

Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è.
(Buddha)

Cambiamento

Abstract

Il cambiamento è una presenza costante nella nostra vita.
Accade senza nemmeno accorgersene, basti pensare al “ricambio cellulare” che avviene nei nostri organi i quali, nel giro di pochi giorni o settimane, si rigenerano completamente.
Tutto intorno a noi si modifica e cambia perché è la natura stessa della vita che inesorabilmente si trasforma.

Il cambiamento si palesa in diversi modi, come un evento che colpisce inaspettatamente e modifica le regole del gioco, oppure intenzionalmente perché siamo noi stessi a metterlo in atto.

Possiamo quindi distinguere due tipologie di cambiamenti che ci accompagnano nella nostra vita e nella nostra crescita: un cambiamento voluto e un cambiamento subito
In entrambi i casi dobbiamo lasciare andare qualcosa a cui eravamo “identificati” o “abituati” cercando di superare le “resistenze” al cambiamento, insieme alle paure che possono emergere, investendo con nuove energie per raggiungere un nuovo stato.

È importante conoscere, approfondire questi due processi di cambiamento per essere aperti al nuovo, darsi delle nuove opportunità di crescita ed evoluzione.

Perdità & Opportunità

Abstract

La perdita si associa sempre a un cambiamento.
Essa però può essere vissuta diversamente a secondo se il cambiamento è “voluto” o “subito”.

Quando il cambiamento è “voluto” perdiamo la “comfort zone” ma veniamo sostenuti da una prospettiva identificata in precedenza, attraverso un obiettivo chiaro da raggiungere, supportato inoltre dalla motivazione e dalla rinnovata consapevolezza che aiuta a raggiungere con determinazione il nuovo stato, di conseguenza la perdita di ciò che si lascia è meno sentita.

Diversamente succede quando il cambiamento è “subito”, la perdita assume un diverso significato in quanto gli eventi non pianificati, inaspettati, come la morte di una persona cara, la perdita di un lavoro, un fallimento che lede la propria sfera sociale, impatta a più livelli: biochimico, neuro-fisiologico, endocrinologico, immunitario, cognitivo, affettivo, relazionale, sociale.

È fondamentale ricordare che il “vissuto della perdita” assume diverse tonalità affettive a secondo della fase di vita che si sta vivendo: infanzia, adolescenza, maturità, senescenza di conseguenza i tempi di re-azione sono soggettivi e diversi da persona a persona.

I processi emotivi che si vengono a instaurare a seguito di una perdita, legata a un cambiamento “subito”, possono avere l’esigenza di un aiuto esterno per aiutare a dare un significato a ciò che è accaduto, creando così nuovi spazi per focalizzarsi sulle possibili nuove “opportunità” che la vita può offrire.

È importante sottolineare che i cambiamenti con le rispettive perdite, quando elaborate e trasformate, permettono di risvegliarsi dal torpore del dolore e della sofferenza per tornare a vivere una vita piena e da protagonisti. Nel risveglio si affacciano diverse opportunità che possono nascere da parti dimenticate o inesplorate di noi stessi, dando ascolto e spazio ai nostri bisogni dimenticati o negati, oppure dando voce ai nostri desideri trovando così una nuova fonte di energia che possa permettere di percepire e visualizzare nuove opportunità da cogliere.

Quando questo accade è perché si è lavorato sul proprio ben-Essere, agli eventi avversi si sono dati significati profondi che hanno portato crescita ed evoluzione, è per questo motivo che si cominciano a vedere in modo chiaro i nuovi obiettivi da raggiungere, alimentando la fiducia nella vita.

Stare nuovamente bene con se stessi, significa anche stare bene con gli altri perché anche gli altri sono fortemente correlati al proprio sviluppo individuale, favorendo così i contesti sociali e professionali.

Iscrizioni non attive. Percorso tenuto a Maggio 2021.
Prossimamente una nuova edizione.

Per informazioni potete scriverci a soluzionifelici@soulinaction.it e vi risponderemo in 24/48 ore.